Netflix cancella Iron Fist, e non mi dispiace!

Con una prima stagione davvero sottotono, assolutamente non all’altezza delle aspettative, ed una seconda stagione più apprezzata da pubblico e critica ma, comunque, incredibilmente noiosa, era solo questione di tempo perché Netflix decidesse di cancellare Iron Fist.

Nessuna terza stagione per Marvel’s Iron Fist: Netflix cancella lo show

Come era prevedibile, il colosso californiano dello streaming ha deciso di non rinnovare la serie dedicata al Pugno d’Acciaio per una terza stagione.

A dare la notizia è stata la stessa azienda in una nota congiuta con Marvel, pubblicata su Deadline venerdì scorso:

Marvel’s Iron Fist non tornerà per una terza stagione su Netflix. A Marvel Television e Netflix siamo tutti fieri della serie e grati per il duro lavoro del nostro incredibile cast, della crew e degli showrunner. Siamo grati ai fan che hanno seguito queste due stagioni e per le partnership che abbiamo condiviso su questa serie. Mentre la serie su Netflix è finita, l’immortale Iron Fist continuerà a vivere.

Il cast di Iron Fist commenta la cancellazione della serie

I commenti del cast, della crew e di tutte le persone che hanno lavorato allo show non si sono fatti attendere.

Il primo a parlare è stato proprio Finn Jones, l’attore che interpreta Danny Rand/Iron Fist, attraverso il proprio profilo Instagram.

Sempre su Instagram si è espressa anche Jessica Henwick (Colleen Wing), condividendo un video che racconta il lavoro svolto sul set in queste due stagioni.

M. Raven Metzner, lo showrunner della seconda stagione, invece, ha ringraziato tutti quelli che hanno reso possibile lo show attraverso un post su Twitter.

Ma è davvero la fine per l’immortale Pugno d’Acciaio?

Sfortunatamente (o per fortuna, a seconda dei casi), la storia del miliardario esperto di arti marziali non finisce qui. La stessa nota pubblicata da Deadline si presta a numerose interpretazioni.

Mentre pare ufficiale il ritorno del Danny Rand di Finn Jones all’interno delle altre serie Marvel/Netflix, come Luke Cage, Jessica Jones e Daredevil, si parla anche di un possibile spin-off dedicato alle Figlie del Drago e di un revival della serie sulla futura piattaforma di streaming di Disney.

Insomma, in un modo o nell’altro rivedremo presto il difensore di New York all’interno del Marvel Cinematic Universe. Spero solo che i futuri showrunner non commettano gli stessi errori commessi in queste due stagioni.

Leggi anche: Le uscite Netflix di ottobre

Perché nonostante critica e pubblico, dopo aver stroncato la prima stagione diretta da Scott Buck, siano stati più clementi con la seconda, prodotta sotto la guida di M. Raven Metzner, Marvel’s Iron Fist si è comunque dimostrata la serie più debole di tutto l’universo seriale Marvel.

Con un villain, Davos (interpretato da Sacha Dhawan) davvero piatto ed incoerente, con il potere dell’immortale Pugno d’Acciaio che si può passare da una persona all’altra con un semplice tatuaggio (fatto ricorrendo ad un ago infetto, come l’epatite, insomma…), con le poche scene d’azione gestite male, i diaologhi raccapriccianti ed un finale ai limiti del trash (ma quello brutto), anche la seconda stagione, in realtà, non merita tanti commenti positivi.

L’immortale Iron Fist è morto. Lunga vita al Pugno d’Acciaio? Anche no, grazie!

Precedente Marvel's Jessica Jones 2: Patsy, sei inutile! Successivo I Simpson: Apu cancellato dallo show per evitare ulteriori polemiche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.